PASSIONE E IMPEGNO

La mia proposta convinta. La vostra scelta concreta

Due caratteristiche che contraddistinguono il mio percorso personale e politico. Due valori che guidano la mia candidatura al Parlamento italiano nelle prossime elezioni del 4 marzo 2018: la passione e l’impegno.

L’impegno è quello iniziato nel Consiglio Comunale di Ferrara e con la presidenza della Commissione Ambiente, Sanità, Servizi alla Persona e Immigrazione. L’impegno concreto è quello di essere a disposizione della comunità di Ferrara nella quale vivo insieme alla mia famiglia e alla quale cerco di restituire, almeno in parte, quanto da essa ho ricevuto. L’impegno è quello di ascoltare i bisogni dei concittadini, e di dare voce soprattutto a coloro che non riescono a far valere i propri diritti. L’impegno, infine, è quello assunto con gli elettori del territorio come Candidato alla Camera dei Deputati.

La passione è sempre quella di un giovane volontario della Caritas, che ha abbracciato la causa della difesa delle ragioni dei più deboli. La passione è l’arma con la quale ho costantemente sollecitato la Pubblica Amministrazione ad applicare le leggi esistenti, vincendo le tante e troppe resistenze della burocrazia. La passione, con la quale ho sempre creduto nelle istituzioni al servizio delle persone che chiedono soccorso.

Nel 2014, grazie alla vostra fiducia, abbiamo cominciato insieme un cammino di impegno e passione. Un cammino fatto di buone idee, utili alla nostra comunità. Le prossime elezioni politiche rappresentano un passaggio democratico fondamentale: non possiamo e non vogliamo sottrarci dal dare il nostro contributo. Insieme, ancora una volta, possiamo portare le istanze dei ferraresi in parlamento. Insieme possiamo accorciare la distanza dal centro del potere alle periferie e continuare a chiedere con forza la presenza delle istituzioni in ogni parte del territorio. Vogliamo ottenere un’Amministrazione pubblica più efficiente al servizio delle iniziative di sviluppo dell’economia privata e della difesa dei più deboli.

La mia passione e il mio impegno hanno bisogno del Vostro sostegno.

Alberto Bova

 

LE BUONE IDEE

Utili e realizzabili

Infrastrutture

impegno per realizzare nuove vie di collegamento

Dialogo tra centro e periferie significa prima di tutto realizzare una rete di collegamenti sul territorio che accorci gli spazi e avvicini le persone. Le grandi vie di comunicazione rappresentano le infrastrutture fondamentali per lo sviluppo economico, sociale e culturale di un territorio. Oggi è necessario accelerare la conclusione dei lavori sulla tangenziale Cispadana e approvare la realizzazione della terza corsia sulla A13, per le tante aziende che operano nel distretto economico cispadano.

Turismo

Passione e valorizzazione delle risorse del territorio

Lo sviluppo turistico deve diventare sempre di più un asset strategico per lo sviluppo economico e sociale di un’area. Il territorio ferrarese è ricco di risorse ambientali, paesaggistiche e artistiche che vanno valorizzate attraverso politiche mirate. Grande attenzione deve essere posta sulle potenzialità di Porto Garibaldi come importante porto turistico dell’alto bacino adriatico; per trasformare queste potenzialità in una realtà concreta è necessario migliorare i collegamenti viari, rendendo più efficiente il raccordo autostradale Ferrara-mare..

Carife

Impegno a chiedere giustizia per lavoratori e azionisti

Ferrara, insieme ad altre città venete, toscane, marchigiane e abruzzesi, ha subito le conseguenze di un rapporto malsano tra vertici bancari, gruppi di pressione e parte delle istituzioni locali. Le politiche adottate finora per la tutela dei risparmiatori sono state deficitarie e vanno fortemente riformate, soprattutto mettendo in pratica interventi di tutela di una categoria dimenticata dal dissesto, quella dei tanti lavoratori che hanno perduto il posto di lavoro o si sono visti costretti a trasferimenti forzati. È necessario riportare le competenze sul territorio di origine.

Sicurezza

Passione per la difesa della legalità e dei cittadini

La sicurezza dei cittadini nelle proprie abitazioni, nei luoghi di lavoro e negli spazi pubblici è un bene insostituibile. Questo deve essere tutelato sul piano legislativo e operativo. Accanto al rafforzamento dei presidi delle forze dell’ordine andranno messe in campo iniziative per far crescere nelle nuove generazioni il senso delle regole comuni e del rispetto per il prossimo. La legalità deve tornare a essere un valore con il quale misurare la tenuta e la crescita di una comunità.

Uguaglianza

Passione e norme certe per tutelare i più deboli

In questi anni di faticosa uscita dalla crisi le diseguaglianze sociali sono cresciute e la ricchezza si è ancora più concentrata. Occorre una radicale inversione di tendenza, occorre realizzare azioni di sostegno ai redditi più bassi e misure a favore dell’inclusione sociale delle categorie più svantaggiate, prime fra tutte quella dei diversamente abili. Una buona parte delle risposte alle domande di chi si trova ai margini, o in condizioni di difficoltà, possono essere date con una gestione più razionale, più pragmatica e meno politica, delle risorse pubbliche disponibili. Occorre anche favorire l’intervento dei privati, sostenendo e non impedendo iniziative di sostegno sociale integrato con i servizi sociali presenti sul territorio.

Lavoro

Impegno e sicurezza contro gli infortuni sul lavoro

Il sistema lavoro è stato troppo spesso condizionato negli ultimi anni dalla suggestione di uno sviluppo privo di regole. Vanno ripensati i meccanismi di controllo e di garanzia della sicurezza negli ambienti di lavoro: in primo luogo per ridurre decessi e infortuni e per garantire i diritti, soprattutto, di chi svolge attività più pericolose e usuranti. Un luogo di lavoro più sicuro è anche più competitivo, genera maggiore crescita e premia quelle aziende che si organizzano per garantire la sicurezza dei propri dipendenti.

Famiglia

Passione per un vero welfare a favore dei nuclei familiari

La famiglia deve essere messa al centro dell’intervento pubblico. Essa è il promotore del benessere sociale, il luogo nel quale si assicura il presente e si coltiva il futuro. Questo vale ancora di più in un contesto di crisi che va superato anche eliminando quegli ostacoli di natura economica, lavorativa e organizzativa che frenano il progetto di avere una famiglia. Occorre realizzare un sistema di welfare fatto di incentivi fiscali, di asili attrezzati a disposizione di tutti e di servizi di assistenza per gli anziani.

Sviluppo

Impegno a far dialogare velocemente pubblico e privato

Il sistema dell’Amministrazione pubblica dovrebbe essere semplice, trasparente e alleato delle imprese e dei cittadini. Il mio impegno sarà quello di essere punto di riferimento nel nostro territorio per quanti hanno bisogno di aprire porte e dialogare con le istituzioni. Solo una reale semplificazione dei rapporti tra pubblico e privato, e una reale celerità nelle risposte, potrà permettere di trasformare gli investimenti e le energie della piccola e media impresa in servizi per la collettività, in un’ottica di sviluppo sostenibile.

Una semplice croce, per dare voce al territorio

 

Il 4 marzo si vota con una legge elettorale mista, che prevede alla Camera 1/3 dei collegi uninominali e 2/3 plurinominali con il sistema proporzionale.

Si avrà a disposizione un’unica scheda per la Camera dei Deputati, per votare attraverso un unico segno sia per l’elezione del collegio uninominale, sia per l’elezione dei candidati della parte proporzionale, che verranno eletti secondo l’ordine di presentazione delle liste e nel limite dei seggi ai quali ciascuna lista ha diritto in proporzione ai voti ottenuti dal singolo partito.

Io sono il primo candidato nelle liste proporzionali del partito CIVICA POPOLARE – LORENZIN per i Collegi di Ferrara-Comacchio e Cento-Bondeno-Terre del Reno-Poggio Renatico e Vigarano Mainarda. Ogni voto dato al partito sarà di fatto un voto dato ad Alberto Bova.

Sostenere CIVICA POPOLARE – LORENZIN significa dare voce al nostro territorio attraverso la mia Passione e il mio Impegno.

Per votare Alberto Bova sarà sufficiente barrare il simbolo CIVICA POPOLARE – LORENZIN, senza scrivere e/o aggiungere altro.

 

 

Contattaci

2 + 11 =