Programma

ITALIA IN COMUNE è una forza CIVICA che propone di aggregare gli innumerevoli mondi della comunità locale che vogliono una “Ferrara resiliente, sicura, proattiva di fronte ai cambiamenti, di tutte le persone che si impegnano per un ambiente vivibile e a misura di uomo “.

Chi si appresta ad amministrare la città ha un importante compito. Governare al meglio il territorio per la propria comunità, agendo una costante e profonda azione di programmazione delle politiche da attuare e un altrettanto sistematico controllo delle stesse e degli attori a cui sono delegate funzioni (servizi pubblici locali, ecc). All’insegna della innovazione di cui possiamo disporre grazie a una UNIVERSITA’ di eccellenza e di un territorio di eccellenza. È necessario attivare tutte le potenzialità del territorio, grazie anche ad una fitta e produttiva rete di relazioni con i soggetti (mondo economico, produttivo, ordini professionali, UNIFE, scuole, cittadini in associazione, volontariato, cittadini singoli, EU, e altro ancora), nessuno escluso, della comunità.

La città è un sistema, una interconnessione sistematica e sistemica di persone, aggregazioni di persone, spazi, politiche, collaborazioni e tanto altro, tutto finalizzato alla qualità della vita di chi la abita.

E le leve del governo, nessuna esclusa, sono in mano alla amministrazione, che agisce per e con i propri cittadini.

Crediamo fortemente di poter garantire i nuovi bisogni di rappresentanza dei nostri cittadini, fuori dai tradizionali schemi di partito, favorendo il rapporto 1:1 tra amministratori e cittadino. Il ritorno all’interesse verso la politica e alle scelte amministrative “della” e “per” la propria città, muovono da questa certezza. Le attività e le iniziative di questa forza politica sono create e volute prima di tutto dai cittadini aderenti e successivamente portate avanti dagli eletti.

Alcuni punti di riferimento fondamentali per la politica e i politici, che Italia in Comune ha adottato nella propria carta dei valori:

  • amministrare la cosa pubblica impegna a guardare lontano e agire politiche a breve e soprattutto a medio-lungo termine per traguardare gli orizzonti futuri delle giovani generazioni e per rispettare le risorse o i vincoli della sostenibilità ambientale complessivamente intesa;
  • promuovere e sostenere lo sviluppo economico e la crescita occupazionale intelligente, sostenibile e inclusiva

 

Manutenzione sistematica della città che oggi è carente

Ciò che non sta facendo il governo del Paese, vogliamo farlo noi nel nostro ambito locale. Niente sperperi in spesa corrente, fondi destinati agli investimenti per il miglioramento strutturale della città. La città ha bisogno di investimenti per una profonda e radicale manutenzione e riqualificazione. Occorre stanziare fondi per il rifacimento dei marciapiedi, dei vicoli del centro storico, delle strade (di competenza comunale) nelle frazioni del forese, delle aree dismesse, delle aree verdi e dei campetti di calcio per favorire lo sport senza aggravi inutile di spese. Necessita una mappatura puntuale, grazie anche alla interlocuzione con i cittadini che possono segnalare, in maniera oculata, le criticità; grazie anche alla possibilità, fornitaci dalla tecnologia (cellulari, altro) di avere a disposizione una realtà “aumentata”. Sicurezza dei luoghi in cui le persone vivono e si spostano. Manutenzione programmata delle strade e della città in ogni sua parte.

Metteremo a disposizione una pagina web/app per segnalazioni che saranno puntualmente evase.

Questo è governo del territorio, in capo al sindaco e giunta. La manutenzione spetta all’amministrazione comunale.